• Home
  • Informazioni tecniche
  • PCB

Identificazione e smaltimento dei condensatori contenenti PCB

Su questo sito troverete informazioni per i consulenti in sicurezza elettrica, gli installatori elettricisti e i proprietari di impianti elettrici circa la presenza di PCB. Questa documentazione serve per la ricerca, la valutazione e la contrassegnazione di condensatori contenenti PCB.

Contesto

Dal 1998 vige un divieto di impiego di bifenili policlorurati (PCB) in impianti elettrici. Ciononostante ancora oggi sono funzionanti impianti elettrici con condensatori contenenti PCB. Una volta riconosciuti, questi apparecchi contenenti PCB devono essere smaltiti come rifiuti speciali secondo le disposizioni vigenti.

Ricerca nel quadro dei controlli periodici

Dal febbraio 2011 il controllo dei condensatori che ancora contengono PCB è stato demandato ai consulenti in sicurezza elettrica. Nel quadro del controllo periodico degli impianti elettrici è da verificare la presenza o meno di condensatori contenenti PCB.

Smaltimento come rifiuti speciali

Se si riscontrano apparecchi contenenti PCB dal peso complessivo maggiore di 1 kg, il consulente in sicurezza elettrica informa i servizi cantonali competenti per le sostanze chimiche pericolose con il formulario previsto che, se necessario, dispone e accompagna lo smaltimento.

 Fogli informativi

 

# Titolo Versione Descrizione
Informazione generali 4.1 Informazioni generali sui condensatori e i trasformatori contenenti PCB
Smaltimento 4.1 Smaltimento degli apparecchi contenenti PCB

 

Mezzi ausiliari per il controllo

# Titolo Versione Descrizione
elenco dei condensatori 4.0 Elenco dei condensatori con la guida al controllo
modulo 3.0 Modulo di comunicazione per i condensatori contenenti PCB
Indirizzi utili 6.0 Elenco dei servizi cantonali competentei
Analisi 4.1 Analisi degli apparecchi sospettati di contenere PCB